Benvenuti in Centro Fisio Medical, vivere senza dolori

I dolori del tratto cervicale possono essere causati, il più delle volte, da posture quotidiane scorrette, da traumi o da condizioni infiammatorie prolungate. Senza un controllo mirato e tempestivo, i disturbi del collo possono diventare cronici, condizionando così la qualità della vita.

Le cause del dolore del collo sono molteplici e possono interessare una o più strutture della regione cervicale e non solo: i muscoli, la colonna vertebrale, i legamenti, i dischi intervertebrali e le articolazioni. Tutti questi elementi hanno lo scopo di garantire il movimento e il sostegno di collo e testa. Per questo è importante prevenire e curare i disturbi del tratto cervicale, attraverso controlli e adeguati trattamenti fisioterapici.

Cause del dolore al collo

La cervicalgia è di sicuro uno dei disturbi più frequenti. Il dolore della regione cervicale, il più delle volte, è causato da uno stress meccanico esagerato e non corretto a seguito di incidenti stradali (colpo di frusta), di traumi sportivi o posture viziate. A seconda delle cause, il dolore parte dal collo per poi espandersi alle spalle e, nei casi più gravi, alle braccia, rendendo difficoltosi i movimenti. Quando si manifesta la cervicalgia è necessaria una visita medica accurata integrata ad indagini diagnostiche, per individuare il trattamento fisioterapico adatto per il recupero funzionale della zona interessata. Attraverso un programma personalizzato, è possibile non solo arrivare alla risoluzione del problema, ma anche incidere sullo stile di vita e sulle abitudini posturali del paziente.

Anche la rigidità del collo e la contrattura del trapezio rappresentano tipologie molto diffuse. Scorrette posizioni della colonna durante le attività quotidiane (sedersi senza appoggiarsi allo schienale, le posizioni al computer, alla tv o al cellulare), provocano un progressivo aumento della tensione muscolare, causando dolore al collo, mal di testa e limitazione articolare. Grazie a sedute di fisioterapia è garantita la risoluzione della contrattura muscolare e alla ripresa totale del tratto cervicale.

Patologie diverse sono la frattura delle vertebre cervicali e l’ernia del disco cervicale. Nel primo caso, è necessaria un’indagine approfondita per individuare il tipo di frattura e il trattamento da eseguire per assicurare il totale recupero delle funzioni. Nella maggior parte dei casi, è consigliato l’uso di un collare per un periodo che va da 2 ai 3 mesi, per poi intraprendere un specifico percorso riabilitativo. Un iter simile va intrapreso per curare casi di discopatie della zona cervicale. Una volta individuato il livello di gravità a seguito di accertamenti clinici, bisogna decidere se è necessario trattare chirurgicamente o risolvere la patologia attraverso uno specifico programma di riabilitazione e di recupero.